Secondo i giornali Wikipedia sta morendo. Ma se c’è qualcuno che è morto sono i giornali.

Posted on August 9, 2011 by

5


DSC_6176
Alcuni giorni fa La Stampa titolava “Wikipedia sta morendo, mancano i collaboratori“.  Ebbene, secondo il quotidiano Jimbo Wales, fondatore dell’enciclopedia libera, avrebbe detto che “nessuno vuole più aggiornarla”. Il giornale non lo dice ma il posto in cui Jimbo avrebbe detto che queste cose è Haifa, in Israele, dove si stava tenendo Wikimania 2011, settima edizione di un convegno internazionale in cui wikipediani e wikimediani si incontrano dal vivo. Caso vuole che ho avuto una scolarship da Wikimedia Italia (grazie!) e quindi ero fra i più di 700 partecipanti a questi 3 giorni di conferenze. Eravamo tutti lì a celebrare un funerale?

No, ovviamente no. Questo incontro ha dimostrato semmai che Wikipedia è più viva che mai. Se c’è qualcuno che sta morendo -e purtropo non è una novità- sono i giornali italiani. E tragicamente se pensano di salvarsi copiando malamente la agenzie di stampa e sparando titoli shock temo che di riti funebri ce ne saranno tanti.

Ma cosa ha detto davvero Jimbo (a parte -rispondendo ai giornali- che Wikipedia non sta morendo)? Ha detto che c’è stato, in particolare sulla Wikipedia in lingua inglese, un calo dei contributori, è vero, ma non si tratta di niente di drammatico. E se la colpa è in parte del fatto che col crescere del numero delle voci (e degli utenti) le procedure sono diventate più complicate e meno invitanti rispetto ai primi anni, non va dimenticato un altro motivo assolutamente fisiologico: la Wikipedia in lingua inglese ormai ha più di 3 milioni di voci (quella in italiano è ancora sotto al milione). Questo significa che se all’inizio era facilissimo trovare un argomento sul quale si potesse contribuire, oggi molte cose sono già state scritte. E se non si possono cancellare voci in modo che qualcuno si possa divertire a riscriverle (anche se Jimbo ha detto che per lo scorso 1° aprile ci aveva pensato) è certo vero che si può fare qualcosa per rendere l’ambiente più accogliente ed evitare che alcuni utenti si allontanino a causa delle difficoltà che incontrano. Ma non preoccupatevi che fra i Wikipediani puzza di morte non ne ho proprio sentita.

Nella foto Jimbo Wales il 6 agosto durante la cerimonia di chiusura di Wikimania 2011.

Advertisements
Posted in: rassegna stampa